Addio a Renato Scarpa, il noto Robertino di “Ricomincio da tre”

Addio Renato Scarpa, grande attore ma celebre soprattutto per il ruolo di "Robertino" nel film di Massimo Troisi "Ricomincio da tre".

Da milanese ma amato dai registi partenopei. Ci ha lasciato ieri Renato Scarpa, attore che ha lavorato con i maggiori registi italiani e che tutti ricordano in modo particolare per aver interpretato il complessato Robertino nella pellicola d’esordio di Massimo Troisi: “Ricomincio da tre“, sodalizio che non si interruppe visto che lo ritroviamo anche nell’ultimo film del regista e attore napoletano: “Il Postino“, dove lavora a stretto contatto con il ‘pulcinella senza maschera’, in cui interpreta il ruolo del telegrafista, e capo di Mario, Giorgio Serafini.

Addio a Renato Scarpa, il noto Robertino di "Ricomincio da tre"

Renato Scarpa è morto a 82 anni nella sua casa di Roma. Lui che aveva collaborato con un altro grande filosofo-scrittore come Luciano De Crescenzo, e infatti lo troviamo nel ruolo del milanese in “Così parlò Bellavista” e ne “Il mistero di Bellavista“. Cordoglio da tutti i colleghi con i quali aveva collaborato, in primis Carlo Verdone che scrive su Twitter: “Cari amici, chi ha amato ‘Un Sacco Bello‘ non potrà non esser triste per la scomparsa di Renato Scarpa per un improvviso malore.” L’attore tuttavia ha lavorato in pellicole dirette dai migliori registi italiani quali Matteo Garrone, Dario Argento, Liliana Cavani e Marco Bellocchio.

Addio a Renato Scarpa, il noto Robertino di "Ricomincio da tre"

Con Massimo Troisi, invece, fu intesa prima vista e infatti disse di lui:

Lavorare con Massimo è stata una grande fortuna. E’ stato un dono per me potergli stare vicino, lo considero un regalo che mi ha fatto la vita. Massimo era un inusuale e limpido professionista, ma prima di tutto un uomo dallo sguardo trasparente. Ebbi subito per lui una grandissima simpatia, ci intendemmo immediatamente