Incendio a Napoli: mamma ucraina morta carbonizzata

Una donna, una mamma di origini ucraine, è morta carbonizzata a seguito di un incendio nel proprio appartamento.

Epilogo tragico in un incendio che si è verificato questa mattina in via Sant’Antonio Abate, in una traversa di Via Foria. All’interno dell’abitazione una mamma ucraina e la sua bambina di 5 anni. Erano arrivate in Italia da due mesi. L’incendio pare sia scoppiato nel cucinino, per cause accidentali. Ad indagare sulle dinami i Carabinieri della Compagnia Stella.

Incendio a Napoli: mamma ucraina morta carbonizzata
Foto Wikipedia: @ Faust Patrone42

La vittima, una mamma di 23 anni

Purtroppo per la donna, 23 anni, non c’è stato nulla da fare, è morta carbonizzata. Si trovava probabilmente in bagno e avrebbe dovuto attraversare la cucina per raggiungere la figlia dall’altro lato. Una vicina ha avuto la prontezza di tirare a sé la bambina salvandole la vita. Sul posto intervenuti i vigili del fuoco che in breve tempo sono stati in grado di domare le fiamme. Intervenuto anche il 118 ma per la mamma 23enne non c’è stato nulla da fare.