Ricetta broccoli di Natale all’agro: più noti come “vruoccoli”

È una pietanza tipica del cenone natalizio e di solito si usa servirlo, sulle tavole partenopee, come antipasto per accompagnare piatti di carne e pesce.

La ricetta dei broccoli di Natale all’agro non è solo una pietanza campana, ma anche barese. Vengono preparati per la Vigilia e cenone di Natale ma possono accompagnare, quando è “stagione”, anche piatti di carne o pesce facendo da contorno.

Per preparare degli ottimi broccoli all’agro bisogna utilizzare quelli alti e forzuti che a Napoli definiamo “vruoccole ‘e fronnna” diversi dai “vruoccole ‘e rape”, che sono molto più bassi.

Broccoli o “vruoccoli” di Natale

Il termine “vruoccolo” in realtà deriva dal latino, è la forma diminutiva di brocco, quello allungato, e dunque dal basso latino broccum, che veniva utilizzato per apostrofare un rampollo o indicare un germoglio

Broccoli di Natale

Sono un contorno immancabile sulle tavole natalizie partenopee
Preparazione5 min
Cottura15 min
Tempo totale20 min
Portata: Colazione, Contorno
Cucina: cucina napoletana
Porzioni: 4 persone
Chef: redazione cucina

Ingredienti

  • 700 gr

    di broccoli di natale campani

  • 1 bicchiere

    di olio extravergine di oliva

  • 3 spicchi

    di aglio mondato e tritato

  • 3

    succo di limone

  • q.b. sale grosso
  • q.b. sale fino

Preparazione

  1. Iniziamo a mondare i broccoli usando sia i gambi che le infiorescenze. Sciacquiamoli in acqua fredda corrente e lessiamoli in acqua salata aggiungendo un po’ di limone.
  2. Quando risulteranno lessati sollevarli con una schiumarola e porli in un piatto. Quando saranno intiepiditi condirli con olio, aglio tritato e sale (se è il caso).
  3. Irrorare adesso con il limone e servire accanto ai piatti di carne o di pesce durante il cenone della vigilia o di Natale.

Consigli

Per la conservazione, se ne avanzeranno eh perché sono davvero buoni, conservateli non più di due giorni in frigo e chiusi ermeticamente in un contenitore.

Ricetta broccoli di Natale all’agro: più noti come “vruoccoli”