Kiev, in metro: bambina nata sotto le granate

La vita non si arresta anche sotto le granate. A Kiev nasce la piccola "Mia" nella stazione metropolitana utilizzato come rifugio.

C’è vita intorno alla morte. Così la nascita di questa bambina ucraina potrebbe diventare un simbolo di speranza in mezzo a tante vittime ucraine. Si chiama “Mia” ed è nata in una delle metro di Kiev utilizzate come rifugio dalla guerra che la Russia sta muovendo contro l’Ucraina.

A riportare la notizia sono i media locali e la BBC. Non si sa con precisione quale sia la stazione della metro, ma la polizia udendo le urla della madre le hanno subito prestato soccorso. La giovane mamma ha 23 anni e adesso si trova in ospedale, sia lei che la sua bambina stanno bene. Numerosi i messaggi di auguri sui social: “Mentre le granate rimbombano nel cielo stanno nascendo piccoli ucraini“.