Ricetta del pandoro napoletano: magia partenopea tra Milano e Verona

Chi lo ha detto che il pandoro è solo milanese o veronese? Quello napoletano è un incrocio tra le due tradizione dal risultato soffice e naturale privo di tutte le “lievitazioni del caso”. La preparazione è facile e veloce e il sapore dolce vi delizierà, per non parlare della morbidezza che vi sembrerà di assaggiare una nuvola.

Ricetta del pandoro napoletano o alla napoletana

Ingredienti:

  • farina di grando duro, 200 gr
  • burro, 250 gr
  • zucchero semolato, 220 gr
  • mandorle spellate, 125 gr
  • canditi, 125 gr
  • uova, 4 (o 5)
  • lievito vanigliato, 1 bustina
  • scorza di limone non trattato

Preparazione:

1. Innanzitutto montiamo uova e zucchero insieme ottenendo una crema morbida. Uniamo burro fuso e la scorza grattugiata di limone insieme al lievito. Amalgamiamo ben bene senza scomporre quanto preparato.

2. A questo punto possiamo tritare le nostre mandorle fino ad ottenere una farina da mescolare poi alla farina di tipo “00” aggiungendola poco alla volta nellìimpasto e facendola assorbire. Quando uniamo la farina aggiungiamo anche i nostri canditi. (Chi non ama i canditi può far a meno di inserirli).

3. Adesso prendiamo una teglia dai bordi alti circa 20 cm di diametro, imburriamo infariniamo e sistemiamo l’impasto. Procediamo con la cottura inserendo il nostro pandoro napoletano nel forno a 180°C per circa 50 minuti. Fate attenzione a non far scurire la superficie, in tal caso coprire con carta argentata.

4. A fine cottura sforniamo pure il nostro pandoro. Lasciamo che si raffreddi prima di sformarlo ed et voilà il nostro dolce pandoro napoletano è pronto per essere servito.

Ricetta del pandoro napoletano: magia partenopea tra Milano e Verona
Credit Foto: blog.giallozafferano.it/ledeliziedidafne

Commenta con i tuoi amici