Vaccino covid: la Pfizer tedesca sta per chiedere l’autorizzazione

La società farmaceutica tedesca pare si appresti a chiedere la produzione del proprio vaccino con risultati oltre il 90% nella prevenzione del covid19.

Potrebbe essere la messa a punto di un vaccino più veloce della storia. Si parla ovviamente della vaccino contro il coronavirus. A sperimentarlo è la società farmaceutica di Berlino, la Pfizer. Secondo i risultati della società il vaccino ha funzionato oltre il 90% nella prevenzione del covid19. I test, ovviamente, fatti sui volontari dello studio che non avevano prove di una precedente infezione da coronavirus.

Vaccino covid: la Pfizer tedesca sta per chiedere l'autorizzazione

Se tali risultati dovessero reggere i livelli di protezione lo metterebbero alla pari, come riporta RaiNews.it, ai vaccini infantili efficaci contro malattie come il morbillo. A tal proposito la Pfizer che ha messo a punto il farmaco con il produttore farmaceutico tedesco BioNTech, potrebbe richiedere alla Food and Drug Administraton l’autorizzazione di emergenza del vaccino producendo due dosi alla fine di questo mese, ovviamente dopo tutti gli esami di sicurezza raccolti in questi mesi di sperimentazione. Entro la fine di quest’anno, infatti, si prevede la produzioni di due dosi sufficienti per immunizzare 155/20 milioni di persone.

Sulla notizia si esprime anche il ministro della Salute Roberto Spernaza che scrive su Facebook:

Le notizie di oggi sul vaccino anticovid sono incoraggianti. Ma serve ancora tanta prudenza. La ricerca scientifica è la vera chiave per superare l’emergenza. Nel frattempo non dobbiamo mai dimenticare che i comportamenti di ciascuno di noi sono indispensabili per piegare la curva.