1 min di letturaDpcm Draghi dal 6 marzo 2021: ecco cosa cambia

Nel pomeriggio di oggi si attende il nuovo Dpcm Draghi che andrà in vigore a partire dal 6 marzo. Occorre introdurre misure restrittive ma intelligenti per contenere la pandemia a rischio terza ondata per tutto il Paese. La situazione sembra abbastanza chiara per quanto riguarda la zona gialla. Bisogna però attendere per l’incontro tra regioni per decidere le sorti delle zone arancioni.

Dpcm Draghi dal 6 marzo 2021: ecco cosa cambia

Scuole

Per quanto riguarda le scuole dovrebbero essere chiuse tutte di ogni ordine e grado per la zona rossa.

Barbieri e parrucchieri

Chiusi nella zona rossa, o almeno sembra di capire tutte le attività inerenti i servizi alla persona.

Feste

I party sono vietati in zona gialla ma sarà possibile far visita a persone non conviventi anche se nella bozza sembra citata una raccompandazione importante: “con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza”. Vietate feste ovviamente sia negli ambienti chiusi che all’aperto.

Cinema e teatri

Dal 27 marzo, in zona gialla, potranno riaprire cinema e teatri anche nei weekend. Tutto ovviamente dovrà avvenire su prenotazione rispettando tutte le regole contro la diffusione del virus.

Spostamenti tra regioni

Lo spostamento tra regioni è vietato fino al 27 marzo anche in zona gialla. Tuttavia in vista di Pasqua tale divieto potrebbe essere prorogato fino al 6 parile

Negozi chiusi

In zona rossa sarà garantita l’apertura di esercizi commerciali di farmacie, alimentari e ferramenta. In zona gialla e arancione tutti i negozi sono aperti. Nei week end continuano ad essere chiusi i negozi nei centri commerciali.

Ristoranti

Ancora i ristoranti resteranno chiusi in zona gialla. Aperti fino alle 18.00, dopodiché previsto l’asporto fino alle 22.00 e il delivery ad ogni ora.