Ricetta brodo di carne napoletano: povero e buono

È un sollievo per lo spirito consumare del brodo di carne in questo periodo dell'anno e tutto è ancora più buono se preparato alla napoletana: ecco la ricetta perfetta!

Il brodo di carne napoletano, quello povero di ingredienti ma buono, è un toccasana nelle fredde giornate di dicembre. Riscaldano non solo lo stomaco ma anche il cuore. Questa ricetta si pone come base anche ad altre pietanze, ad esempio per risotti e minestre. Oggi però ve la proponiamo nella versione più semplice con gli spaghetti spezzati a mano.

Come fare il brodo di carne

il brodo di carne è un piatto povero ma grazie ai suoi ingredienti genuini nutrono e saziano abbastanza. Prepararlo in casa poi ha tutto altro sapore rispetto ai brodi già pronti. Ognuno ha la sua ricette a i propri segreti e questa invece è la nostra con tutti i consigli per farlo bello corposo.

La ricetta con “pettola di spalla”

Per realizzare questo primo piatto, che diventa anche secondo piatto, insomma tutto in uno, a Napoli ad esempio si usa chiedere al macellaio la “pettola di spalla“. Non vi maciullate il cervello per capire come si traduca in italiano. Non esiste un termine tecnico specifico, si tratta in sostanza della parte di carne che sovrasta la spalla anteriore del bovino, quasi a coprirla come una “Corazza”. Anzi se proprio vogliamo utilizzare un termine tecnico il sostituto più valido al modo di dire in napoletano è “Copertina di spalla”. Con la pettola, a Napoli, si indica la parte posteriore e finale della camicia che copre il fondoschiena come la “pettola di spalla” copre la parte anteriore del bovino. Si tratta della parte più tenera ideale anche per preparare bolliti, spezzatini, brasati e macinati.

Ingredienti per 2 persone

  • spaghetti, 150 gr
  • copertina di spalla, 350 gr
  • sedano, 1 costa
  • carota, 1
  • prezzemolo q.b.
  • cipolla q.b.

Preparazione

  1. Compriamo al supermercato o dal nostro macellaio di fiducia i pezzi di copertina di spalla già tagliati in pezzi. Versarli in una pentola capiente e piena di acqua.
  2. Laviamo e sbucciamo una carota, laviamo anche il sedano e il prezzemolo tagliato a pezzi. Tagliamo mezza cipolla e laviamo e dividiamo in due metà 4 pomodori. Versiamoli tutti nella pentola in cui si trova la carne, accendiamo il fuoco, e lasciamo cuocere a fuoco dolce per circa 2 ore e 30 minuti.
  3. A fine cottura del brodo, in una pentola a parte e in abbondante acqua bollente e salata quanto basta, versiamo gli spaghetti precedentemente spezzati a mano e scoliamoli al dente. Se preferite potrete anche cuocere la pasta direttamente nel brodo, a metà cottura ovviamente!
  4. Prima però filtriamo il nostro brodo eliminando le verdure. Versiamo la nostra porzione di spaghetti nel piatto e condiamo con il brodo filtrato accompagnato da uno o più pezzi di carne per ogni piatto.
  5. Per chi volesse più sapore invece può anche spolverare sul brodo di carne anche del parmigiano grattugiato.
Ricetta brodo di carne napoletano: povero e buono
Brodo di carne