Coronavirus Italia: un uomo e una donna, altri 2 casi di contagio

Coronavirus in Italia: altri due casi di contagio. Anche la moglie del 38enne di Lodi sembra sia positiva al virus e un altro presenta i sintomi tipici della polmonite.

Altre due persone sembrano essere positive all’infezione coronavirus. Si tratta della moglie dell’uomo di 38 anni già ricoverato al Codogno, Lodi. Un’altra persona si è invece presentata in ospedale di sua spontanea volontà con sintomi di una polominte, febbre alta e crisi respiratorie.  Attualmente la donna è ricoverata all’ospedale Sacco di Milano, mentre il marino si trova nel reparto di terapia intensiva del Codogno.

Controlli a tappeto

Necessari i controlli sulle persone con le quali i contagiati sono venuti a contatto. Ne sono circa 100 e a breve verranno sottoposte a tampone. Giulio Gallera, l’assesore lombardo, ha spiegato:

Sono stati già effettuati tutti gli accertamenti diagnostici necessari sui medici, gli infermieri e i pazienti dell’ospedale di Codogno dove si è presentato un paziente poi riscontrato positivo al coronavirus. Abbiamo tutti i tamponi già pronti i reparti interessati dagli accertamenti sono anche la terapia intensiva e la medicina interna.

Secondo le prime ricostruzioni il 38enne avrebbe cenato con un collega ritornato da poco da un viaggio in Cina, attualmente anche lui ricoverato all’ospedale Sacco per precauzione anche se per ora non sono emersi sintomi del coronavirus anche se si dovranno ricostruire gli spostamenti di quest’ultimo per sottoporre altre persone con le quali sarebbe venuto a contatto.

Coronavirus Italia, i primi sintomi dei contagiati

I primi sintomi nel primo paziente ricoverato a Lodi si sarebbero presentati il 16 febbraio. Recatosi in ospedale con febbre molto alta, dimesso dopo poco per ritornarci il 19 febbraio a seguito di una crisi respiratoria e conferma del contagio dopo essere stato sottoposto a tampone.

Coronavirus Italia: un uomo e una donna, altri 2 casi di contagio