Si riparte? Sileri: “Possibili progressive riaperture”

A Domenica In Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, ha fornito una serie di possibili scenari di riapertura.

Delle possibili riaperture per ripartire e uscire finalmente dall’incubo covid, il sottosegretario al ministero della Salute, Pierpaolo Sileri, ha fornito alcuni possibili scenari di ripartenza durante l’ultima puntata di Domenica In condotta da Mara Venier che ha accolto il viceministro con queste parole: “Vorrei fare il punto della situazione. Tu hai detto – rivolgendosi a Sileri – ‘Se non sono di parola io non vengo’. Però oggi mi sembra che quello che tu hai detto si sia in qualche maniera, non del tutto, ma in qualche maniera si stia avverando.” Dal suo canto ecco cosa ha dichiarato:

Dalla prossima settimana vedremo dei miglioramenti a livello numerico. Nel mese di maggio saranno possibili progressive riaperture, non dobbiamo correre troppo ma sicuramente riapriremo. Torneranno le regioni gialle e se possibile anche quelle bianche. I ristoranti potranno riaprire sia a pranzo che a cena, ovviamente tenendo sempre sotto controllo i numeri.

Sono cose che gli altri Paesi stanno portando avanti grazie ad un campagna vaccinale notevole. Noi siamo un po’ in ritardo ma non vedo perché, se tutto va secondo i piani, non ci possano essere aperture graduali.

L’Italia, un Paese che vive soprattutto di turismo, arte e cultura, ha bisogno che anche questi settori ripartano, come i cinema, i teatri e tutto il settore riguardante gli eventi. E anche su questo punto si esprime Sileri che trova riscontro, ovviamente, anche nel ministro della Salute Speranza:

Cinema e teatri anche potranno riaprire, così come speriamo che tutte le scuole possano tornare in presenza. Progressivamente riapriremo tutte le attività, senza dimenticare nessuno e controllando sempre i contagi. I passettini indietro che potrebbero derivare dalle riaperture saranno via via sempre minori perché ora abbiamo un alleato in più, il vaccino.

Si riparte? Sileri: "Possibili progressive riaperture"