1 min di letturaGreen Pass non obbligatorio in Chiesa, messe e liturgie

Il governo non si è ancora espresso sull'obbligatorietà del green pass per accedere alle messe e alle funzioni religiose.

L’obbligatorietà del green pass divide anche i i cuori dei no-vax più insistenti, ma non quello dei fedeli. Infatti pare che tale obbligo non sarà applicato circa la partecipazione alla messa in Chiesa. A spiegarlo è il sottosegretario al Ministero della Salute, Sileri, durante un intervento a Radio Capital. Per ora il governo non ha ancora preso nessuna decisione in merito, mentre dal 6 agosto diventerà obbligatorio esibire la carta verde.

Dunque per ora le chiese non sono ritenute a rischio assembramento, ma sarà obbligatorio il green pass per accedere all’interno di bar e ristoranti al chiuso, spettacoli all’aperto,  eventi sportivi, piscine, musei, palestre, sagre, convegni, parchi tematici, centri sociali, sale gioco, casinò, bingo e procedure concorsuali. Resterà, dunque, obbligatorio per partecipare a matrimoni, eventi pubblici, visite in Rsa e viaggi in Europa.

Green Pass non obbligatorio in Chiesa, messe e liturgie